Rete di scuole per il Risparmio energetico e l'Ambiente
ORGANI SOCIALI

Gli organi della Rete sono:

  • il Presidente
  • l’Assemblea Generale
  • il Consiglio Direttivo
  • il Coordinatore / Segretario
  • il Responsabile di progetto, il Gruppo di lavoro
  • il Comitato tecnico scientifico

Il riferimento temporale della durata in carica degli organi della Rete è l’anno scolastico.


 Presidente della Rete

Il Presidente della Rete è il Dirigente Scolastico dell’istituto capofila.
Egli è rappresentante legale presso le amministrazioni pubbliche e private e cura, tramite il Consiglio Direttivo, l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea.
Il Presidente, in qualità di Dirigente scolastico dell’Istituto capofila, stipula, su proposta del Consiglio direttivo, contratti di prestazione d’opera, protocolli d’intesa e/o convenzioni con soggetti privati e pubblici, al fine di rendere operative le iniziative decise.
Il presidente ha facoltà di concedere delega di firma al Coordinatore di Rete per qualsiasi comunicazione con Istituti scolastici, Enti pubblici e privati esterni alla Rete. La delega non è ammessa per atti di natura economica e giuridica.


 Assemblea generale

Ogni membro della Rete individua un proprio delegato quale rappresentante all’Assemblea generale.
Essa è convocata almeno due volte l’anno.
L’Assemblea ha il compito di:

  • individuare gli indirizzi generali delle attività di Rete;
  • approvare le linee generali del piano annuale delle attività e dei progetti proposte dal Consiglio Direttivo;
  • verificare i progetti e le attività realizzati;
  • approvare lo Statuto ed il Regolamento della Rete;
  • designare o confermare con cadenza triennale l’Istituto capofila;
  • stabilire la quota associativa annuale;
  • su proposta del Presidente, nominare i membri del Consiglio Direttivo, ad eccezione del Referente della scuola capofila, nominato dal Presidente;
  • deliberare il bilancio preventivo e consuntivo della Rete;
  • deliberare le modifiche allo Statuto;
  • deliberare sulla eventuale cessazione dell’Accordo di Rete;
  • adottare ogni altra determinazione su quant’altro a lei demandato per legge o per Statuto.

 Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è l’organo operativo ed esecutivo della Rete, rappresenta il riferimento didattico e progettuale della rete ed assume tutte quelle decisioni gestionali che per statuto non sono demandate all’Assemblea generale.
Il Consiglio è presieduto dal Presidente della Rete e, in caso di assenza, dal Coordinatore/Segretario. La durata in carica dei Consiglieri è di un anno.
Essi vengono nominati dall’Assemblea su proposta del Presidente, ad eccezione del Referente dell’Istituto capofila, designato direttamente dal Presidente.
Esso è composto da 4 Consiglieri + il Presidente (membro di diritto):

  • 3 Consiglieri (tra i quali è individuato il Coordinatore / Segretario)
  • 1 Referente della scuola capofila.

Il Consiglio Direttivo si riunisce periodicamente durante il periodo scolastico.
Il Consiglio Direttivo assume decisioni nell’ambito dei seguenti settori operativi: Formazione, Didattica e sviluppo progetti, Sistema di Gestione Ambientale, Gestione dei progetti, Finanziamento, Raccordo con le scuole della Rete, Comunicazione.
Il Consiglio Direttivo ha il compito di:

  • preparare il piano annuale delle attività e dei progetti da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;
  • curare la progettazione e l’organizzazione delle attività e dei progetti previsti nel piano annuale; si relaziona a tal fine con gli enti territoriali;
  • individuare i Responsabili dei progetti ed i Gruppi di lavoro ad essi collegati e definirne in dettaglio il mandato, le mansioni e le responsabilità e la copertura finanziaria delle sue attività;
  • verificare lo svolgimento delle attività secondo il piano annuale e curare il monitoraggio delle attività;
  • elaborare e sottoporre all’approvazione dell’Assemblea il Regolamento della Rete e le richieste di adesione da parte di nuove scuole.

 Coordinatore – Segretario

Viene nominato dai membri del Consiglio Direttivo, il quale lo individua a rotazione tra uno dei propri membri. Il mandato è annuale.
Il Coordinatore ha il compito di:

  • convocare il Consiglio Direttivo;
  • stilare l’ordine del giorno, sentito i membri del Consiglio Direttivo ed i Responsabili di progetto;
  • presiedere il Consiglio Direttivo in assenza del Presidente;
  • stendere il verbale ed il Piano delle attività, come emerso dalla riunione del Consiglio Direttivo;
  • curare la diffusione delle informazioni tra i soggetti facenti parte della Rete.

 Responsabile di Progetto; Gruppo di Lavoro

I progetti della Rete vengono concretizzati attraverso appositi Gruppi di lavoro guidati da un Responsabile di progetto.
Essi sono composti da personale appartenente alle scuole aderenti, come anche da ex-allievi, volontari o personale esperto che collabora con la rete.
Il mandato, le mansioni, le responsabilità e la copertura finanziaria della sua attività viene definita in dettaglio dal Consiglio Direttivo.
All’interno di questo mandato, i gruppi di lavoro operano nella loro organizzazione interna e nelle loro scelte operative in autonomia.
E’ compito del Responsabile di progetto presentare mensilmente al Consiglio Direttivo una relazione schematica sulle attività progettuali.
Può essere richiesta, a titolo consultivo, la presenza del Responsabile di progetto alla riunione del Consiglio Direttivo.


 Comitato tecnico scientifico (CTS)

Il Comitato tecnico-scientifico è un organo consultivo.
Esso ha il compito di assicurare alla Rete un raccordo funzionale, gestionale e progettuale con le Amministrazioni locali ed Agenzie non scolastiche che si occupano di Ambiente e Risparmio energetico sul territorio, garantendo così un prezioso contributo di esperienza, competenza e professionalità.
Esso da, inoltre, suggerimenti generali di carattere scientifico, tecnico e metodologico all’Assemblea e agli altri organi che provvedono alla gestione ordinaria e straordinaria della Rete.
Esso è presieduto dal Presidente o da un suo delegato ed è composto dai membri del Consiglio Direttivo (detti “Componenti interni”) e dai rappresentanti dei soggetti che hanno stipulato protocolli d’intesa e/o convenzioni con la Rete stessa (detti “Componenti esterni”).
Il numero dei membri del CTS è variabile ed è legato ai protocolli d’intesa e/o convenzioni in essere.

 


 STATUTO DI RETE

Lo Statuto della Rete ISIDE è accessibile al seguente link: Statuto di Rete, 18 settembre 2014